La Valutazione Rischio Vibrazioni, è una valutazione dei livelli di vibrazioni a cui sono esposti i lavoratori di un’impresa.

La valutazione del rischio di esposizione a vibrazioni (Titolo VIII Capo II del D. Lgs 81/2008) viene effettuata da tecnici esperti attraverso l’utilizzo di strumentazioni tecniche di misurazione (accelerometro) o mediante banche dati accreditate (ISPESL) e/o informazioni reperibili dal costruttore.

I tecnici, dopo un’attenta analisi del ciclo di produzione, dell’organizzazione, delle procedure e degli ambienti di lavoro, individuano le attrezzature/macchine che possono produrre vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio e/o corpo intero.

Per ogni mansione/gruppo omogeneo vengono calcolati i livelli di esposizione giornaliera alle vibrazioni meccaniche.

Il documento finale contiene i dati delle misurazioni effettuate in campo o i valori riportati nelle banche dati, il calcolo dei livelli di esposizione alle vibrazioni e il confronto tra tali valori e i limiti di legge, definendo una fascia di rischio.
Il servizio proposto viene effettuato con le seguenti modalità:

  • misurazioni accelerometriche sul posto di lavoro o rilievo dei dati necessari da banche dati;
  • stesura della relazione tecnica di valutazione dell’esposizione a vibrazioni (mano-braccio e/o corpo intero);
  • indicazioni sugli eventuali interventi da adottare.

La valutazione rischio vibrazioni deve essere aggiunta al DVR e va aggiornata ogni 4 anni. Per un preventivo personalizzato, informazioni o una visita presso la sede dell’azienda contattare MODI® al numero verde 800300333. Per e-mail a info@consulenzasicurezzaveneto.it.

valutazione-rschio-vibrazioni-300x169