Il preposto della sicurezza deve segnalare o interrompere le lavorazioni in caso di pericolo?

Per definizione (Decreto legislativo 81/08 – articolo 2: Definizioni), il preposto è la persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende all’attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa.
I preposti sono le interfacce tra DL / dirigenti e i lavoratori.
I preposti hanno obblighi di vigilanza e controllo.
Se il preposto viene a conoscenza di situazioni che possono mettere a rischio i lavoratori ha l’obbligo di intervenire, segnalare o interrompere le lavorazioni a seconda dei casi.
Il Datore di lavoro ha l’obbligo di formare e aggiornare le persone che nella sua Azienda ricoprono il ruolo di preposto.
Per tutte le nostre offerte formative cliccare qui.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

11

 

Related Posts